Generazioni… e Voci a confronto!

Essere adolescente oggi, negli anni ’90 e nel dopo-guerra: cosa è cambiato a livello di vivere l’informazione e la socialità?

Domande difficili ma che gli autori – Vincenzo Enrico e Marco – hanno risolto in maniera, semplice: sottopondole ai diretti interessati e raccogliendone le risposte in un audio-libro.

Più precisamente si tratta di un ebook multimediale titolato Generazioni a Confronto – Voci dati e parole sulle trasformazioni sociali nell’epoca della tecnoliquidità che – grazie ala sua natura di formato epub3 (ma lo potete scaricare anche in .mobi e .pdf) – ci consente di sentire bambini e adolescenti, giovani donne, nonne e nonni, testimoniare oppure ricordare come vivevano la scuola, la socialità con gli amici ed i momenti di svago senza tralasciare le zone d’ombra e le criticità di queste esperienze.

In realtà questo insolito trio di professionisti ed operatori del digitale e della formazione Bianculli-Bisenzi-Pini ha fatto ancor di più commentando queste voci ed accompagnandole con riflessioni sull’uso dei mezzi di comunicazione e sui pericoli del cyberbullismo, corroborate da centinaia di sondaggi raccolti fra genitori, studenti ed insegnanti.

Un progetto che ha avuto successo in termini di condivisioni e recensioni in Rete e che è nato e si è sviluppato intorno a una pizza ed una pinta di birra ed allora, in maniera convivale, abbiamo pensato di chiedere agli autori delucidazioni e spiegazione a voce, che qui pubblichiamo come tracce audio alle domande che seguono. Ancora una volta sottolineando la grande opportunità che ci offre l’ambito audio in termini di empatia comunicativa.

L’aspetto più interessante di Generazioni a confronto sono le interviste audio ai rappresentanti delle diverse generazioni (under18, over35 e over65 anni), sondati sull’uso (e l’abuso) del digitale nel loro quotidiano. Gli audiobook non sono più una nicchia marginale nel mercato editoriale ma rappresentano un segmento a rapida crescita: negli Stati Uniti gli ascoltatori sono saliti dal 14 al 18 per cento e le vendite registrano un vero boom del 30%. Pensate che gli audiobook possano salvare i libri anche in Italia, anche nell’era della pervasività dei video sui social?

Nell’audiobook di Bianculli – Bisenzi -Pini il confronto generazionale non è stato svolto solo con le interviste audio, ma anche attraverso centinaia di rilevamenti statistici raccolti fra studenti, genitori e docenti per affrontare il tema del’uso del digitale e il problema del cyber-bullismo.Quali sono gli aspetti più inaspettati che sono emersi dalla vostra ricerca sul campo?

Capitolo consigli e buone pratiche. Quali suggerimenti possiamo dare a genitori, docenti e ragazzi, alla luce di quanto avete analizzato nell’audiobook e per favorire un utilizzo corretto ma soprattutto consapevole della Rete?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *