Trasformazione Digitale fa rima con Europa

Nel prossimo quadrienni verranno raggiunti, in totale, oltre 6.000 miliardi di dollari di investimenti aziendali in Digital transformation (fonte: IDC). A trainare il mercato della trasformazione digitale saranno le aziende che aumenteranno gli investimenti per mantenere alta la competitività nei sempre più redditizi mercati digitali. E a confermare la redditività dei mercati digitali, basta un numero: un trilione di dollari è quanto hanno guadagnato a Wall Street, da inizio dell’anno, Facebook, Amazon, Netflix, Google (Alphabet), Apple e Microsoft, tutte insieme.

Trasformazione Digitale fa rima con Europa
Trasformazione Digitale fa rima con Europa

A dare una mano alle aziende alle prese con la trasformazione digitale, adesso, e a ridosso delle elezioni europee del 26 maggio, arriva la Comunità Europea. Con finanziamenti miliardari. Continue reading “Trasformazione Digitale fa rima con Europa”

Riforma del copyright: unicorni in Europa e la sindrome italiana del Piccolo Mondo Antico

Ci sono gli evergreen. I corsi e ricorsi, gli eterni ritorni di fiamma. Nel recente passato sul tema della WebTax, oggi sulla riforma UE del copyright. Tutti allineati sulle posizioni della Fieg, tutti impettiti a difendere i vecchi (sempre più obsoleti) arnesi della carta stampata. Ancora una volta l’Italia sceglie la scorciatoia dell’arroccamento del copyright contro le opportunità del digitale. Anche quando difende istanze (in parte) giuste (aiutare i creatori di contenuti a monetizzare il loro lavoro, senza finire stritolati dalle Big IT, i colossi delle piattaforme Web che tutto fagocitano diventando monopolisti de facto, come i Padroni delle Ferriere dell’800), sembra che l’Italia sogni di chiudersi in una fortezza luddista da Piccolo Mondo Antico. Il Belpaese non vota da posizioni di forza come la Germania, ma da posizioni di fragilità e debolezza, sposando modelli anti produttività e anti competitività.


Continue reading “Riforma del copyright: unicorni in Europa e la sindrome italiana del Piccolo Mondo Antico”

VIDEO: La GDPR entrerà in vigore il 25 maggio. Siete pronti?

Circa metà delle aziende non si è ancora preparata al varo del nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (GDPR), che entrerà in vigore dal 25 maggio 2018 in tutti gli stati dell’Unione europea (UE).

Meno di 200 giorni per prepararsi a GDPR
Meno di 200 giorni per prepararsi all’entrata in vigore di GDPR

Lo afferma un sondaggio condotto da SAS, da cui emerge che molte aziende non solo non hanno messo a punto un piano d’azione, ma non hanno ancora maturato la consapevolezza delle conseguenze che rischia chi non si mette in regola. Continue reading “VIDEO: La GDPR entrerà in vigore il 25 maggio. Siete pronti?”