INTERVISTA a JustAvv.it: L’avvocato giusto per ogni consulenza legale. Presto via app

L’app economy crescerà da 1.3 trilioni di dollari dell’anno scorso a 6.3 trilioni dal 2021. Entro questa data trascorreremo 3,5 trilioni di ore interagendo con le applicazioni mobili. Il mercato globale delle applicazioni digitali è destinato a crescere per merito delle numerose opportunità offerte dal mondo digitale, alcune tuttora inesplorate. In questo scenario in evoluzione, vogliamo presentare l’imminente applicazione JustAvv che vuole migliorare il rapporto fra avvocati e clienti in cerca di assistenza legale. L’app (presto per iOS e Android, ma è già online il sito Web: www.justavv.it) vuole rendere più efficiente e performante la ricerca dell’avvocato giusto per ogni caso legale, grazie al coinvolgimento di professionisti valutati con criteri professionali e grazie ai feedback degli utenti finali.

JustAvv rende l'avvocato a portata di smartphone. La digitalizzazione del settore legale entra nel vivo
JustAvv rende l’avvocato a portata di smartphone. La digitalizzazione del settore legale entra nel vivo

JustAvv non nasconde l’ambizione di voler diventare il riferimento numero uno in Italia per chiunque cerchi una soluzione ad ogni esigenza legale, in grado di offrire anche uno strumento in più ai giovani (ma non solo), talentuosi avvocati per allargare il proprio bacino di utenza ed incrementare le proprie entrate economiche.

L’obiettivo di qualsiasi servizio deve essere quello di introdurre innovazione e quindi un miglioramento della vita delle persone ed oggi questo è possibile attraverso la combinazione di modelli adeguati ed opportunità offerte dalla tecnologia per fornire ai fruitori di un qualsiasi servizio una soluzione più semplice e confortevole per soddisfare i propri bisogni”, ci spiega Mariano Spalletti, Ceo e fondatore di JustAvv.

JustAvv entra in gioco proprio per portare vantaggi a tutti gli attori in campo: avvocati e clienti. Ma soprattutto risponde a una reale domanda di mercato. Il servizio non ha costi per gli avvocati e promette di agevolare il rapporto coi clienti. JustAvv intende semplificare la vita dei clienti, che per scegliere l’avvocato, non dovranno più affidarsi all’aleatorietà del passa-parola ma potranno affidarsi anche ai feedback dei precedenti utenti. Ma soprattutto JustAvv vuole introdurre trasparenza, requisiti minimi di competenza (solo un avvocato su cinque ottiene in media la pubblicazione del profilo sulla piattaforma: la meritocrazia è una priorità) ed incrementa la correttezza in un settore, come quello legale, per anni restio alla digitalizzazione e all’innovazione.

L’app JustAvv (per iOS e Android) è sulla rampa di lancio: il debutto è previsto nelle prossime settimane. In questa intervista parliamo dell’iniziativa con Mariano Spalletti che ci racconta le origini del progetto, il funzionamento dell’app, fra sogni ed opportunità concrete di un’iniziativa nata un anno e mezzo fa. Ecco cos’è JustAvv, l’app per chi cerca assistenza legale e per gli avvocati di talento che desiderano farsi un nome ed ampliare la propria clientela grazie all’immediatezza di un’applicazione mobile. 

Scenari Digitali: JustAvv.it vuole diventare l’Uber degli avvocati o è una semplificazione giornalistica? Mi illustri, anche in breve come nasce l’idea, la vostra app, creata per trovare l’avvocato più adatto alle esigenze delle persone.


JustAvv.it: In effetti, l’accostamento non è del tutto inappropriato, seppur applicato ad un settore completamente diverso. Quando penso all’innovazione penso a fenomeni globali come per l’appunto, tra altri, anche quelli di Uber e AirBnB che – senza inventare nulla di nuovo -hanno introdotto modelli con cui hanno stravolto mercati considerati maturi o inaccessibili ma che con loro hanno trovato uno stimolo stupefacente creando opportunità per migliaia di persone (al netto di qualsiasi disquisizione di sorta). Ovviamente è impossibile – e avrebbe anche poco senso – paragonare JustAvv a questi colossi sia perché siamo appena partiti sia per un discorso squisitamente settoriale, dal momento che questi player offrono servizi del tutto diversi e più “commerciali”. Ciò che credo importante sottolineare è invece che l’idea di fondo sia sempre la stessa e cioè rendere più accessibile, in tutti i sensi, qualcosa che non abbiamo certo inventato noi e che nel nostro caso è la figura professionale dell’avvocato e la possibilità di ricevere un’assistenza legale.

L’idea nasce circa un anno e mezzo fa quando, grazie alla vicinanza di amici che lavorano nel settore: ho avuto un’intuizione e l’ho condivisa con il mio socio Domenico ( Mugavero, ndr) e, da lì a poco, abbiamo coinvolto per la parte tecnica anche Alessandro (Marin ndr), conosciuto qualche anno prima in Canada durante la mia tesi di laurea nell’Università dove lui studiava, ed abbiamo iniziato tutti insieme questo percorso con l’obiettivo di creare un’App che diventasse in Italia il riferimento numero uno per chiunque cerchi una soluzione a qualsiasi esigenza legale e che al contempo fosse uno strumento in più per consentire a talentuosi avvocati di allargare il proprio bacino di utenza ed aumentare le proprie entrate economiche.

Considerando che tutti lavoriamo e viviamo in città diverse in effetti non è stato semplicissimo districarsi tra videochiamate su Skype, nottate insonni e weekend full time, immersi su questo progetto, ma siamo contenti del percorso compiuto finora: adesso che siamo live, si è appena aperta una nuova e stimolante fase della nostra avventura. Un ringraziamento va anche a Claudia (Argento, ndr) per la mano che ci ha dato ed i consigli che ci ha elargito in tema di comunicazione.

JustAvv.it: L'avvocato giusto per ogni consulenza legale. Presto via app
JustAvv.it: L’avvocato giusto per ogni consulenza legale. Presto via app

Scenari Digitali: Quali sono state le maggiori difficoltà (anche burocratiche o di altra natura) incontrate nel fondare la vostra startup?


JustAvv.it: Non parlerei tanto di problematiche quanto di qualche resistenza perlopiù culturale, ma prevedibile da parte di qualche professionista del settore in questi primi giorni di lancio del sito ufficiale JustAvv.it. Il settore forense in Italia è infatti un settore poco digitalizzato (se non per alcuni servizi B2B) e storicamente poco avvezzo all’innovazione che, almeno inizialmente, viene sempre approcciata con una certa circospezione. Noi, ben consapevoli delle potenziali reazioni, prima di iniziare ci siamo informarti bene per verificare la fattibilità e valutare la liceità della nostra iniziativa e confermo che JustAvv è del tutto conforme alla normativa e alla deontologia professionale, cosa che è facile intuire, semplicemente comprendendone il funzionamento e cioè: l’avvocato non sostiene alcun costo del servizio. Finalmente anche in questo settore si sta andando nella giusta direzione ed è oggi è consentita molta più flessibilità rispetto al passato, purché si garantisca (ed aggiungerei, per fortuna, trasparenza, verità e correttezza dell’informazione). Mi permetto anche una banale considerazione: innovare, per definizione, significa introdurre qualcosa di nuovo per favorire il progresso per incrementare il benessere sociale ed è proprio per questo che le normative giocano un ruolo fondamentale per permettere a modelli e tecnologie di poter esprimere il proprio potenziale a beneficio di tutti.

JustAvv.it: Come inizia la ricerca dell'avvocato giusto?
JustAvv.it: Come inizia la ricerca dell’avvocato giusto?

Scenari Digitali: L’Italia è un Paese di santi, navigatori ed… avvocati. Sarà un luogo comune, ma si contano 333 avvocati ogni 100mila abitanti, in Francia solo 75 (dati 2016). Quali prospettive avete per diventare l’app degli italiani alle prese con la giustizia? Come verificate e selezionate i vostri avvocati?

JustAvv.it: Ha perfettamente centrato il punto ed è da qui che siamo partiti. Se guardiamo le statistiche di gennaio 2017 gli avvocati in Italia sono addirittura aumentati arrivando a superare quota 312.000 (quindi 520 ogni 100.000 abitanti) con redditi lordi in notevole calo, che per il 55% (!) dei quali risultano essere inferiori a 19,5 mila euro/anno, per il primo 35% addirittura sotto ai 10,6 mila euro/anno.

Per esperienza posso dire che ci sono moltissimi giovani avvocati che a fronte di professionalità di alto livello non sono retribuiti in modo adeguato rispetto alle capacità e al valore che producono e che, per di più, difficilmente, a causa del lavoro di back office, possono coltivare un proprio bacino di clientela. Se da un lato abbiamo appurato la presenza dell’offerta, dall’altro la domanda esiste e la nascita di diversi siti online “cerca avvocato” a cui abbiamo assistito negli ultimi anni ne è la conferma. A nostro modo di vedere però, prima di JustAvv, mancava ancora uno strumento che rispondesse alle vere esigenze dei fruitori – soprattutto potenziali – di questa tipologia di servizi e che aiutasse concretamente ad abbattere dal “momento zero” le barriere psicologiche dell’utente: barriere che sono legate in particolare alle competenze del professionista e ai possibili prezzi.

Un ulteriore elemento che volevamo implementare era infine quello relativo ad un’altra prerogativa fondamentale del consumatore di oggi e cioè la possibilità di essere autonomo nella sua scelta. In tal senso quindi JustAvv risponde a tutti questi interrogativi aperti e rende per la prima volta l’utente protagonista della sua ricerca fin dal primo momento. È l’utente che, in prima persona, visualizza liberamente i profili degli avvocati, completi di descrizione, percorso professionale, range di prezzo indicativi per tipologia di prestazione (consulenza, attività scritta e appuntamento) e feedback degli utenti.

L’utente di JustAvv “sfoglia” i CV di decine di avvocati in tutta Italia dotati delle competenze nella specifica problematica di interesse: sarà lui stesso a scegliere chi contattare, da chi farsi proporre una quotazione e a chi, infine, concedere l’incarico per risolvere il proprio caso legale.

Per ciò che concerne la selezione, non tutti gli avvocati ottengono la pubblicazione del proprio profilo sulla nostra piattaforma: per garantire la qualità del servizio abbiamo imposto dei requisiti minimi che riguardano – tra le altre cose – anche tempistiche e votazioni del percorso accademico nonché tempistiche di conseguimento dell’abilitazione professionale. In aggiunta, vengono svolte alcune verifiche complementari sul database del CNF e su LinkedIn, ma non solo. È importante essere in possesso dei requisiti minimi oggettivi ma ovviamente essere anche avvezzi all’utilizzo di strumenti digitali. Ad oggi i profili pubblicati rispetto a quelli creati sono circa uno su cinque.

L’utente di JustAvv “sfoglia” i CV di decine di avvocati in tutta Italia dotati delle competenze nella specifica problematica di interesse
L’utente di JustAvv “sfoglia” i CV di decine di avvocati in tutta Italia dotati delle competenze nella specifica problematica di interesse

Scenari Digitali: Come si sceglie un avvocato via app? Ci illustri i passaggi, passo a passo, per esempio per trovare il legale perfetto in un caso di divorzio.

JustAvv.it: Oggi JustAvv è online con il sito ufficiale www.JustAvv.it, a breve sarà disponibile anche in versione App per smartphone (iOS e Android) ed il funzionamento sarà il medesimo. Il processo è molto semplice: andiamo su JustAvv.it e direttamente dalla homepage selezioniamo la categoria, nella fattispecie “Matrimoni e famiglia” (sottocategoria “separazione e divorzi”) e a questo punto possiamo vedere direttamente le schede di tutti gli avvocati selezionati da JustAvv, che già riportano una sintesi con localizzazione e un prezzo “minimo-massimo” per ogni avvocato. Adesso possiamo aprire le schede degli avvocati per visualizzare le informazioni dettagliate e, dopo aver individuato quelli che riteniamo più in linea con le nostre esigenze (e che possiamo anche salvare tra i preferiti), possiamo contattarli via messaggio esponendo la nostra problematica. Si ottiene così, direttamente nella finestra di conversazione, una quotazione personalizzata, che sarà in funzione della complessità del caso, ovviamente. Spetterà poi all’utente decidere se accettare o meno la quotazione, basterà in caso affermativo cliccare su “Accettare la quotazione” per poter procedere al pagamento della prestazione. Solo chi effettua la transazione tramite la piattaforma potrà lasciare un feedback all’avvocato e ciò va a tutela dell’avvocato stesso. Ma consigliamo comunque di farlo per motivi di sicurezza, sia per gli utenti che per gli avvocati.

JustAvv.it: i passaggi da compiere per scegliere l'avvocato
JustAvv.it: i passaggi da compiere per scegliere l’avvocato giusto online (presto via app)

Scenari Digitali: Complimenti per l’interfaccia: usabile, semplice e senza fronzoli. Quanto contano per voi la semplicità d’uso delle applicazioni,?

JustAvv.it: Riteniamo che oggi sia fondamentale oltre al “cosa fai” anche il “come lo fai”: in tal senso abbiamo messo al centro la cosiddetta user experience che riguarda certamente l’usabilità in senso stretto – intesa come semplicità ed intuitività dell’utilizzo – ma che si estende anche alla percezione a trecentosessanta gradi che l’utente ha, navigando nel nostro sito o (a breve) usando la nostra App. Cerchiamo di rendere gradevole la navigazione sotto ogni profilo, grazie a grafiche e design, aspetti molto spesso trascurati ma parte integrante del processo di utilizzo

Adesso siamo appena partiti, la strada è lunga, ma crediamo molto nell’approccio collaborativo e nel valore aggiunto del feedback e non vediamo l’ora di ricevere le opinioni degli utenti che ci aiuteranno a migliorare, giorno dopo giorno, il nostro servizio per renderlo sempre più performante e in grado di rispondere alle esigenze di clienti ed avvocati.

JustAvv.it: i passaggi da compiere per scegliere l'avvocato
JustAvv.it: i passaggi da compiere per scegliere l’avvocato

Scenari Digitali: A proposito di trasparenza, come guadagna JustAvv?

JustAvv.it: JustAvv trattiene una piccola percentuale sulla transazione lato cliente, ma si tratta di una percentuale bassa che non inficia la convenienza di adottare la piattaforma rispetto ai canali tradizionali. Per gli avvocati invece, come più volte spiegato, la piattaforma è totalmente gratuita (non c’è trattenuta o costo del servizio sulla transazione e non è prevista al momento nessuna fee di iscrizione). Noi consigliamo caldamente, soprattutto nel caso di nuovi contatti (nuovo cliente o nuovo avvocato), di effettuare la transazione direttamente tramite JustAvv per motivi di sicurezza. In particolare per gli avvocati è importante capire perché questo passaggio sia fondamentale e quali siano i vantaggi associati ad ottenere un pagamento tramite la piattaforma: in primis la garanzia del pagamento anticipato, tema delicato se si considera l’elevata insolvenza in questo campo (specie per importi di bassa entità); inoltre perché le richieste che riceveranno gli avvocati con rating buoni e numerosi, soprattutto col passare del tempo, saranno di gran lunga superiori rispetto a chi non avrà feedback o ne avrà pochi. In sintesi ne va della sostenibilità della propria attività, almeno di quella su JustAvv, che potrebbe diventare un canale privilegiato di acquisizione clientela. In tal senso, per rendere l’idea, lei quando acquista o si documenta su prodotto o un servizio online, qualsiasi esso sia, tende a scegliere quello senza alcun feedback o quello con numerose recensioni positive…?

Scenari Digitali: Giusta domanda: i feedback sono un valore aggiunto, non vi sono dubbi.

Imminente il lancio dell'app di JastAvv per iOS e Android
Imminente il lancio dell’app di JastAvv per iOS e Android

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *