Salvate il Corso Online Ryan

Dopo una stagione faticosissima di Didattica A Distanza (DAD) ecco un kit pratico per salvare il proprio operato didattico ed evitare così di trovarsi con un pugno di mosche in mano.

Surplus di ore di lavoro, fatica e stress, videocam attivate e discorsi pronunciati nel vuoto, momenti di apprezzamento e vicinanza con gli studenti e tanti, tanti dubbi su quanto operato: ecco cosa è stata anche la Didattica a Distanza (DAD) in questi difficili mesi di distanziamento sociale.

Eppure ci abbiamo provato, cercando di trasmettere know-how agli studenti ma essere anche loro vicini in un periodo drammatico, inventandosi partecipazioni dall’esterno, accompagnamenti sonori, avatar, gite virtuali, impossibili interviste live ad artisti del passato, condividendo materiale didattico anche multimediale, commentando insieme audio-video, ponendo domande ed assegnando esercitazioni ed in tutto questo predisponendo corsi con tracce didattiche erogate a distanza.

Ed ora mi sembra di essere il replicante di Blade Runner che, stremato, intravede l’oblio perchè sì il rischio serio è che tutto possa essere perduto!

L’essersi affidati a comode piattaforme online è stato per l’appunto comodo, ma bisogna ora attivarsi per la conservazione dei corsi progettati online (la progettazione di un corso è un atto impegnativo e creativo da parte del docente e sarebbe davvero disdicevole perdere tutto quanto-fatto).

Per affrontare il prossimo autunno scolastico in maniera efficace, a prescindere dallo scenario epidemiologico che può verificarsi, è opportuno porre delle QUESTIONI:

  • non sarebbe opportuno stilare un decalogo di comportamento
    per ottimizzare l’INTERAZIONE docente / studente?
  •  MEGLIO UNA DIDATTICA MISTA?
    Non sarebbe opportuno provare a fare una DIDATTICA MISTA anche nei periodi di distanziamento sociale?
    ipotizzando…
    – dimezzamento orario e studenti per classe (due turni di due ore invece che un unico turno di 4 ad esempio);
    – dotandosi di adeguata strumentazione e connessione per erogare contemporaneamente la didattica anche a distanza mentre si svolge quella in presenza;
    – garantendo in ogni caso un’interazione in presenza quanto meno ad inizio-metà-fine corso
  • CONTEGGIO ORE
    Se la DAD diventa una prassi allora è d’uopo capire…
    – se e come sono conteggiate le nostre attività di docenti e studenti;
    – se e come le suddette ORE svolte hanno validità legale;
    – come è possibile avere accesso al conteggio delle ore in corso
  • BACKUP (CONSERVAZIONE DEI DATI)
    Bisognerebbe capire meglio come poter gestire e quali opzioni di gestione abbiamo a disposizione attulamente per la conservazione dei corsi effettuati considerando anche che alcune funzionalità come i VIDEO possono dipendere da opzioni a pagamento ed erogate in periodo COVID-19 eccezionalmente a titolo gratuito

Ecco su quest’ultimo punto mi preme suonare un campanello d’allarme perché – causa trasferimenti di cattedre o magari opzioni di salvataggio a breve termine – davvero rischiamo di trovarci con un pugno di mosche in mano e a tal proposito invito i miei colleghi a tutelarsi informandosi presso i tecnici di riferimento che ammnistrano le piattaforme su come poter conservare i propri corsi online progettati ed erogati con così tanta passione e fatica in questi mesi.

Nel frattempo, cercando di mantenere un certo livello di autonomia è possibile anche attrezzarsi in proprio, con qualche accorgimento per salvare il proprio corso online, vediamo come…

Tutte le piattaforme di didattica a distanza sono di fatto Web App e dunque è possibile utilizzare alcuni strumenti ed accorgimenti di manipolazione e conservazione del Web per poter salvare in locale il proprio corso online.

Faccio di seguito un esempio di seguito rispetto a Google Classroom che è stato lo strumento di didattica a distanza in modalità asincrona da me utilizzato per l’erogazione di quattro corsi nel trascorso semestre.

Web Developer

Web Developer è una storica estensione per browser Chrome Opera Firefox che svolge diverse funzioni di analisi e manipolazione del Web ma a noi interessa, una volta installato, la funzione Disable All Styles attivabile dalla rotelina meccanica che apparirà sulla parte alta del nostro browser e disponibile, ovviamente, nella relativa sezione CSS: assolutamente consigliabile utilizzare la versione-Firefox che permette di utilizzare a pieno le opportunità di conservazione dei dati-web come di seguito illustrati.

Classroom per intero e senza stile

Colleghiamoci alla nostra Classroom, nel cuore del programma-attività didattica che è LAVORI DEL CORSO e preoccupiamoci di cliccare su ALTRO fino a quando non abbiamo espanso tutti i materiali e compiti del corso online.

A questo punto è opportuno abilitare la succitata funzione di Web Developer Disable All Styles ritrovandosi così di fronte una strana pagina Web (senza alcun stile grafico per l’appunto) e clicchiamo su ogni icona numerata di compiti ed esercitazioni, in maniera tale da espandere argomenti ed esercitazioni pubblicate e senza preoccuparsi se tali icone-numerate sono eventualmente sovrapposte all’elemento precedente.

Espanse pazientemente tutte le voci didattiche (ma in realtà questa apparentemente complessa procedura porta via solo pochi minuti di lavoro…) è possibile dal menù di Firefox oppure dal click destro del browser attivare la fuzione SALVA PAGINA CON NOME  ed archiviare il corso online in una forma essenziale per poter essere replicato su qualsiasi altra piattaforma di e-learning..

…e tutto ciò salvandoci dall’oblio e facendoci guadagnare tempo prezioso quale che sia la prossima catastrofe che ci attende (cambio di sede lavorativa, cambio di piattaforma online, cancellazione improvvida delle nostre attività didattiche, eccetera eccetera…).

Enrico Bisenzi docente ABA

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *