Digital Transformation: solo l’1% delle aziende centra l’obiettivo

Mentre prodotti, servizi e processi tendono a diventare digitali e intelligenti (Smart), la trasformazione digitale rappresenta una grande opportunità per le aziende, volte a migliorare la competitività. La Digital Transformation è un mercato da 1,2 trilioni di dollari, stando alle stime 2018, ma solo l’1% delle aziende riesce a diventare una Digital Enterprise, passando dalla fase della sperimentazione a quella della trasformazione, secondo Bain & Company. L’impresa, una volta completata la trasformazione digitale, richiede la trasformazione della struttura organizzativa, secondo un pensiero trasformativo e un approccio olistico.

Digital Transformation: solo l'1% delle aziende centra l'obiettivo
Digital Transformation: solo l’1% delle aziende centra l’obiettivo

Con l’Industria 4.0 (che spazia dalla raccolta dei dati ai sensori, dalla robotica all’automazione eccetera) è iniziato un percorso importante (basta pensare alla manutenzione predittiva), ma è con Impresa 4.0 che le aziende diventano in grado di trasformare i dati e i Big data, per ridefinire la propria azione sul mercato, aggiornare prodotti e servizi e trasformare il proprio modello di business. Impresa 4.0, che è un aggiornamento del precedente Piano Industria 4.0, permette alle aziende di entrare nella Data Driven Economy.

Il cloud serve per ristrutturare i processi, ma vanta applicazioni che hanno un impatto anche sulla produttività. Le aziende si stanno muovendo verso il cloud (e in particolare il multi-cloud) per sfruttare promuovere l’automatizzazione dei processi aziendali e per offrire ai clienti esperienze più coinvolgenti. L’intelligenza artificiale (AI) viene sfruttata per aiutare i dipendenti a rispondere alle domande dei clienti. L’adozione di soluzioni Iot presenta il vantaggio di tagliare il tempo necessario a chiudere una pratica. La comunicazione digitale unificata genera risparmi importanti.

L’implementazione di queste tecnologie, a sua volta, ha bisogno della trasformazione dell’organizzazione: nuovi modalità di lavorare (come per esempio lo smart working), nuovi approcci per gestire performance e nuove funzionalità, con la prospettiva di aumentare la produttività, migliorare il time to market, scommettere sulla competitività. Ma non è un percorso facile: secondo McKinsey, appena il 16% delle aziende ha una implementato una chiara strategia. E, forse, solo l’1% delle aziende ce la fa, anche se il 100% delle imprese europee, stando a uno studio di IDC, riconosce che la digital transformation rappresenta una priorità per migliorare le operazioni di business, abbassare i costi e spingere il customer engagement.

UPDATE: L’Osservatorio mercato del lavoro e competenze manageriali di 4.Manager, associazione di Confindustria e Federmanager, il 67% degli imprenditori e manager giudica l’innovazione “molto importante”: le aziende che innovano il proprio business model guadagnano un incremento dell’8,5% degli utili nell’arco di un triennio, un vantaggio competitivo che fa la differenza.

GUARDA IL VIDEOIl grande balzo dell’Intelligenza Artificiale (AI)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *